Rinvio scadenze in materia di normativa sui rifiuti

Share Button

L’Art. 113 del Decreto-Legge 17 marzo 2020 n. 18 (Misure economiche COVID-19), rinvia la scadenza degli adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti 2020.

All’art.113, sono riportate importanti novità relative alle scadenze inerenti le comunicazioni sui rifiuti. Di seguito si riportano gli elementi essenziali.

1. Sono prorogati al 30 giugno 2020 i seguenti termini di: 
a) presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) di cui all’articolo 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n. 70; (MUD)
b) presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi alle pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell’anno precedente, di cui all’articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188, nonché trasmissione dei dati relativi alla raccolta ed al riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli ai sensi dell’articolo 17, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188; (PILE E ACCUMULATORI)
c) presentazione al Centro di Coordinamento della comunicazione di cui all’articolo 33, comma 2, del decreto legislativo n. 14 marzo 2014, n. 49; (RAEE)
d) versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali di cui all’articolo 24, comma 4, del decreto 3 giugno 2014, n. 120. (ALBO)

Questo articolo è stato pubblicato in News il da .

Informazioni su Dott. Umberto Aprile

La mia attività principale riguarda l'assistenza delle aziende nell'espletamento delle pratiche autorizzative in materia di emissioni in atmosfera, autorizzazione integrata ambientale e valutazione impatto ambientale. Mi occupo anche degli autocontrolli e dell''indagini inerenti il rischio chimico e il rischio amianto. Dal 2010, anno di conseguimento della Laurea in Scienze Geologiche, ho iniziato ad occuparmi di Consulenze in campo geologico, idrogeologico e geotecnico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*