04/05/2015

CERTIFICAZIONE ENERGETICA


Prodotti di quarta gamma: disposizioni concernenti la preparazione, il confezionamento e la distribuzione

Share Button

Sono prodotti di quarta gamma le verdure e gli ortofrutticoli freschi che, dopo la raccolta, sono sottoposti a processi tecnologici di minima entità finalizzati a garantirne la sicurezza igienica e la valorizzazione, seguendo le buone pratiche di lavorazione.
Pertanto, si definiscono prodotti ortofrutticoli di quarta gamma la frutta, la verdura e, in generale, gli ortaggi freschi, a elevato contenuto di servizio, confezionati e pronti per il consumo.

E’ stato emanato il decreto di attuazione della legge 13 maggio 2011 n. 77 che stabilisce i parametri chimico-fisici ed igienico-sanitari del ciclo produttivo, del confezionamento, della conservazione e della distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma; i requisiti qualitativi minimi dei prodotti ortofrutticoli destinati alla preparazione in prodotto di quarta gamma; le informazioni che devono essere riportate sulle confezioni della stessa a tutela del consumatore.

L’art. 5 stabilisce che le autorità competenti per il controlli sanitari tengono conto dei programmi e delle procedure per la sicurezza degli alimenti basati sui principi di sicurezza HACCP adottati dall’operatore del settore alimentare.

Gli operatori del settore alimentare devono garantire che in ogni fase della distribuzione, i prodotti ortofrutticoli di quarta gamma siano mantenuti ad una temperatura inferiore a 8°C. Viene consentita l’aggiunta di ingredienti di origine vegetale non freschi o secchi in quantità non superiore al 40% in peso del prodotto finito.

Oltre alle norme in vigore, sulla confezione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma devono essere riportate le seguenti informazioni:
a) In un punto evidente dell’etichetta, in modo da essere facilmente visibili e chiaramente leggibili:
a. “prodotto lavato e pronto per il consumo”,
b. “prodotto lavato e pronto da cuocere”.
Il termine “prodotto “ può essere sostituito da una descrizione più specifica dello stesso;
b) Le istruzioni per l’uso per i prodotti da cuocere;
La dicitura: “consumare entro due giorni dall’apertura della confezione e comunque non oltre la data di scadenza”. Tale dicitura non si applica ai prodotti lavati e pronti da cuocere nella confezione integra.

Gli imballaggi devono consentire il mantenimento della freschezza e la protezione dei prodotti da contaminanti esterni. Per gli imballaggi primari dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma, dovranno essere utilizzati esclusivamente materiali di tipologia e grammatura idonee a consentire lo smaltimento tramite raccolta differenziata e riciclo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*