Pubblicato il D.L. 22 aprile 2021

Share Button

E’ stato pubblicato il Decreto Legge 21 aprile 2021 “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attivita’ economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.”

Importante novità rispetto alla bozza circolata in questi giorni

All’articolo 2, troviamo le “Misure relative agli spostamenti”.
Rispetto alla bozza circolata negli ultimi giorni, l’articolo 2 prevede l’esplicita esclusione dei c.d. pass verdi per chi si sposta per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, oltre che per rientrare al proprio domicilio.
Rispetto alla normativa previgente, la novità del Decreto, quindi, è l’estensione del permesso al trasferimento anche senza motivi, per chi è in possesso di pass verde (vaccinazione, guariti dopo essere risultati positivi al Covid-19, tampone negativo nelle ultime 48 ore).

Gli altri provvedimenti contenuti nel decreto:

Il Decreto di aprile, appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale, riporta anche una serie di disposizioni, soprattutto per le zone gialle, che permettono la riapertura di attività.

Art. 3 Disposizioni urgenti per le attività scolastiche e didattiche delle scuole di ogni ordine e grado e per l’istruzione superiore. Previsto il rientro per le scuole di ogni ordine e grado, con percentuali minime in presenza in base alla colorazione della zona;

Art. 4 Attività dei servizi di ristorazione. Solo per la zona gialla: possibile il servizio al tavolo ma solo all’aperto, anche a cena. Dal 1 giugno, consumazioni al tavolo, anche al chiuso ma fino alle 18,00;

Art. 5 Spettacoli aperti al pubblico ed eventi sportivi. Solo per la zona gialla: rRipartono gli spettacoli, anche al chiuso, ma solo al 50% della capienza e con posti preassegnati. Limite massimo di 1000 persone all’aperto e 500 al chiuso, per singola sala. Dal 1 giugno, riaperto l’accesso al pubblico per gli eventi sportivi agonistici;

Art. 6 Piscine, palestre e sport di squadra. Solo per la zona gialla: dal 26 aprile, permesse le attività sportive, anche di gruppo, purchè all’aperto, dal 15 maggio, riaprono le piscine all’aperto; dal 1 giugno, apertura delle palestre;

Art. 7 Fiere, convegni e congressi. Solo per la zona gialla: dal 15 giugno riaprono le fiere in presenza. Dal 1 luglio, possono riprendere i convegni e congressi;

Art. 8 Centri termali e parchi tematici e di divertimento. Solo per la zona gialla: dal 1 luglio premessa l’apertura di centri termali e parchi divertimento;

Art. 9 Certificazioni verdi COVID-19.

Visualizza il decreto in Gazzetta Ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*