Decreto del Fare: la semplificazione sui cantieri è stata eliminata

Share Button

Due anni fa raccontavano i contenuti inerenti la sicurezza e salute dei lavoratori del c.d. Decreto del Fare.

Molte di queste modifiche richiedevano l’emanazionedi decreti attuativi e altri strumenti normativi che ancora non sono stati emanati.

Tra le poche novità introdotte direttamente applicabili c’era la semplificazione nel campo dei cantieri edili. In sostanza,venivano esclusi dal Titolo IV i lavori riguardanti gli impianti (elettrici, termici ecc.) di durata inferiore ai 10 gg*uomo e non comportanti rischi particolari di cui all’allegato XI.

L’unione europea ha decretato la non correttezza di tale semplificazione ritenendo che creasse uno squilibrio tra lavoratori del settore edile.

Il Governo è intervenuto e, con applicazione dal 18 agosto, ritorna la versione precedente che includeva, tra i cantieri temporanei e mobili anche quelli concernenti le parti strutturali degli impianti.

In questi casi si applica il titolo IV e, in presenza di più imprese anche non contemporaneamente, gli obblighi di coordinamento.

Questo articolo è stato pubblicato in News il da .

Informazioni su Ing. Fabio Rosito

Dal 2003 mi occupo di sicurezza sul lavoro, prima come dipendente in aziende di consulenze, poi come libero professionista. La mia attività prevede l'assistenza delle aziende nell'individuare i punti di maggior rischio e nel definire gli interventi di miglioramento necessari. Email: fabio.rosito@sti-consulenze.it Tel. 329/64.12.255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*