D.P.C.M. 26/04/2020: la Fase 2

Share Button

E’ stato pubblicato il D.P.C.M. 26/04/2020 con cui viene regolamentata la c.d. Fase 2 che inizierà dal 4 maggio.

Vediamo i contenuti relativi alle attività produttive:

1) dal 4 maggio potranno riprendere le attività produttive il cui codice ATECO è riportato in calce alla presente notizia;

2) le attività sospese possono proseguire ma solo con lavoro a distanza;

3) le imprese la cui attività non è sospesa devono rispettare quanto previsto dai protocolli d’intesa: 24/04/2020 relativo all’edilizia, 20/03/2020 relativo alla logistica, 24/04/2020 per tutti gli altri settori produttivi. Il mancato rispetto dei protocolli determina l’immediata chiusura delle attività;

4) per le attività sospese è ammesso, previa comunicazione al Prefetto, accedere ai locali per effettuare attività di vigilanza, conservazione, manutenzione, gestione dei pagamenti, pulizia e sanificazione;

5) per le attività sospese, previa comunicazione al Prefetto, è permessa la spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino nonchè la ricezione in magazzino di beni e forniture;

6) le imprese che riprendono la loro attività il 4 maggio, potranno svolgere le attività propedeutiche alla riapertura, già dal 27 aprile;

7) le Regioni possono adottare provvedimenti più restrittivi, qualora le condizioni epidemiologiche dovessero peggiorare.

Questo articolo è stato pubblicato in News il da .

Informazioni su Ing. Fabio Rosito

Dal 2003 mi occupo di sicurezza sul lavoro, prima come dipendente in aziende di consulenze, poi come libero professionista. La mia attività prevede l'assistenza delle aziende nell'individuare i punti di maggior rischio e nel definire gli interventi di miglioramento necessari. Email: fabio.rosito@sti-consulenze.it Tel. 329/64.12.255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*