12/03/2018: scadenza della formazione attrezzature? Solo per pochissimi…

Share Button

In questi giorni molti post riportano la scadenza per l’aggiornamento della formazione per gli addetti alla conduzione di attrezzature specificate quali carrelli elevatori, piattaforme di lavoro rilevabili, mezzi per la movimentazione terra ecc.
Desideriamo ricordare che questa scadenza si riferisce a pochi casi ma che è necessario analizzare le specifiche situazioni per verificare l’effettiva scadenza.

Iniziamo con definire che la scadenza del 12 marzo 2018 si applica solo a coloro che, prima dell’entrata in vigore dell’accordo Stato Regioni del 22/02/2012, ovvero il 12 marzo 2013, avevano già frequentato un corso della durata, contenuti e verifica previsti all’interno dell’accordo stesso.
Considerando che, prima del 22 febbraio 2012, i contenuti non erano noti, la scadenza si applica a coloro che decisero dal 22 febbraio del 2012 al 12 marzo 2013 di effettuare la formazione sulle attrezzature già nel rispetto dei contenuti dell’accordo, sebbene potessero fare corsi di durata inferiore.

Per tutti coloro che hanno svolto la formazione dopo l’entrata in vigore dell’accordo, ovvero dopo il 12 marzo 2013, la scadenza è di 5 anni dalla data di termine del corso iniziale.

C’è ancora un caso particolare per i quali è prevista una scadenza specifica: coloro che, prima dell’entrata in vigore dell’accordo avevano frequentato un corso per la conduzione delle attrezzature specifiche non conforme a quanto previsto dall’accordo, per poter avere il riconoscimento dell’esonero avrebbero dovuto frequentare entro il 12 marzo 2015 il relativo corso di aggiornamento da 4 ore. Per chi lo avesse fatto, la prossima scadenza è dopo 5 anni dalla data di effettuazione dell’aggiornamento, per gli altri è necessario frequentare il corso ex novo.

Come vedete, la gestione delle scadenze della formazione presenta delle difficoltà che richiedono il possesso di specifiche competenze oppure l’uso di strumenti di lavoro evoluti, come ad esempio AimSafe che, grazie al lavoro del proprio staff tecnico, definisce il modo più corretto per registrare la formazione ed avere così uno scadenzario adeguato.

Vi invitiamo, pertanto ad analizzare la vostra situazione andando a caricare su AimSafe la formazione effettuata in questo modo:

Formazione svolta prima dell’entrata in vigore dell’accordo ma già coerente con quanto prescritto: inserite come data di scadenza il 12 marzo 2018;

Formazione svolta prima dell’entrata in vigore dell’accordo con durata o contenuti diversi: inserite come data di scadenza il 12 marzo 2015. Se l’aggiornamento è stato effettuato entro quella data scaricatelo su AimSafe lasciando la data di scadenza proposta dal sistema. In caso di mancato aggiornamento, non caricate neanche il corso iniziale perché il mancato aggiornamento lo rende inservibile. Potrete salvarlo su AimSafe come “Corso generico”;

Formazione svolta dopo l’entrata in vigore dell’accordo: è sufficiente caricare il corso inserendo la data di termine è lasciando la scadenza proposta dal sistema.

Ricordiamo, infine, che la formazione e aggiornamenti sulle attrezzature specifiche possono essere erogate solo da alcuni soggetti abilitati, tra cui gli enti di formazione accreditati, e i docenti devono rispondere a specifici requisiti e non ai criteri di cui al Decreto Interministeriale del 3 marzo 2013.

Questo articolo è stato pubblicato in News il da .

Informazioni su Ing. Fabio Rosito

Dal 2003 mi occupo di sicurezza sul lavoro, prima come dipendente in aziende di consulenze, poi come libero professionista. La mia attività prevede l'assistenza delle aziende nell'individuare i punti di maggior rischio e nel definire gli interventi di miglioramento necessari. Email: fabio.rosito@sti-consulenze.it Tel. 329/64.12.255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*