L’aggiornamento degli RLS nelle aziende con meno di 15 addetti

Share Button

L’aggiornamento della formazione degli RLS (Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza) presenta un’incomprensibile lacuna, sicuramente dettata da una ratio, ma di difficile applicazione nella realtà dei fatti: l’aggiornamento degli RLS nelle aziende con meno di 15 addetti è obbligatorio? Quanto deve durare in termini di ore?

L’art. 37 comma 11 secondo paragrafo recita:
“La durata minima dei corsi è di 32 ore iniziali, di cui 12 sui rischi specifici presenti in azienda e le conseguenti misure di prevenzione e protezione adottate, con verifica di apprendimento. La contrattazione collettiva nazionale disciplina le modalità dell’obbligo di aggiornamento periodico, la cui durata non può essere inferiore a 4 ore annue per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori e a 8 ore annue per le imprese che occupano più di 50 lavoratori.”

Come si evince dal testo, per le aziende con meno di 15 addetti, non viene specificata la durata minima dell’aggiornamento in termini di ore/anno.

Ci vengono in soccorso una serie di risposte del Ministero del Lavoro del 19 aprile 2010. Dalla letture di queste, emerge il seguente quadro:
1) l’aggiornamento della formazione degli RLS è sempre obbligatoria a prescindere dalla dimensione dell’azienda;
2) l’aggiornamento deve essere pianificata e realizzata “in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza dei nuovo rischi”, a prescindere dalla dimensione aziendale;
3) per le aziende con più di 15 addetti, l’aggiornamento deve avere una durata minima in ore/anno, necessarie a mantenere il soggetto formato proprio sulle ultime novità ed evoluzioni.

Ne consegue, che per le aziende con meno di 15 addetti, l’obbligo di aggiornamento non viene definito in termini di ore e scadenza, ma deve comunque avvenire in caso si verifichino modifiche o evoluzioni che richiedano questo tipo di aggiornamento.

ATTENZIONE: a seguito di contrattazione locale o di secondo livello, possono essere definiti requisiti di aggiornamento più stringenti. Vi invitiamo a controllare, di volta il volta, il CCNL applicato ed eventuali Accordi a cui la singola azienda deve adeguarsi.

Questo articolo è stato pubblicato in News il da .

Informazioni su Ing. Fabio Rosito

Dal 2003 mi occupo di sicurezza sul lavoro, prima come dipendente in aziende di consulenze, poi come libero professionista. La mia attività prevede l'assistenza delle aziende nell'individuare i punti di maggior rischio e nel definire gli interventi di miglioramento necessari. Email: fabio.rosito@sti-consulenze.it Tel. 329/64.12.255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*