Il POS di un appaltatore deve tenere conto dei rischi delle aziende subappaltatrici

Share Button

La Sentenza 21/06/2011, n. 24817, dichiara un importante principio, non del tutto attuato: la ditta appaltatrice predispone un POS che tiene conto dei rischi propri e di quelli relativi a tutte le attività oggetto dell’appalto, anche di quelle che vengono ulteriormente subappaltate. E non è lecito dire: tanto la ditta subappaltatrice ha il suo POS. Sostanzialmente, la sentenza richiede a ogni impresa di prendersi carico sia del POS proprio che di quello prodotto dalla ditta subappaltatrice, definendo le misure di prevenzione e protezione e adottando un adeguato sistema di coordinamento.

Questo articolo è stato pubblicato in News il da .

Informazioni su Ing. Fabio Rosito

Dal 2003 mi occupo di sicurezza sul lavoro, prima come dipendente in aziende di consulenze, poi come libero professionista. La mia attività prevede l'assistenza delle aziende nell'individuare i punti di maggior rischio e nel definire gli interventi di miglioramento necessari. Email: fabio.rosito@sti-consulenze.it Tel. 329/64.12.255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*