6 nuovi interpelli dal Ministero del Lavoro

Share Button

Interpello 11/2015: composizione della commissione di esame per l’abilitazione alla conduzione dei generatori di calore. Questo interpello si ritiene di scarso interesse per le aziende e i consulenti.

Interpello 12/2015: applicazione della normativa nello svolgimento di attività di pesca subacquea professionale del corallo. Si rimanda la lettura a soggetti interessati alla specifica materia.

Interpello 13/2015: esonero del medico competente dalla formazione come lavoratore. Viene esplicitato il fatto che la formazione del medico competente è esaustiva anche della formazione come lavoratore. Quindi, in presenza di medico competente dipendente di un’azienda, questa è esonerata dall’obbligo di sottoporre lo stesso alla formazione obbligatoria prevista dall’Accordo Stato Regioni del 2011.

Interpello 14/2015: bonifica degli ordigni bellici. L’interpello precisa che la valutazione del rischio da ordigni bellici inesplosi va sempre fatta da parte del CSP in tutti i casi in cui il cantiere prevede attività di scavo. L’interpello propone alcune modalità di effettuazione di questa valutazione.

Interpello 15/2015: aggiornamento tardivo dell’RSPP. L’interpello, ribadendo quanto già indicato nell’Accordo Stato Regioni del 25 luglio 2012, specifica che nel caso in cui un RSPP non dovesse concludere l’aggiornamento previsto nei tempi richiesti, la sua nomina non è più valida ma non è necessario ripetere l’intera formazione ma solo la parte di aggiornamento mancante, prima di poter riprendere a svolgere i compiti previsti.

Interpello 16/2015: preposto obbligo di presenza e formazione. L’interpello specifica che la figura del preposto non è obbligatoria ma deriva dall’organizzazione aziendale. Alcune attività, tra cui il montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi, richiede la presenza di un preposto. Se questi non fosse presente in base all’organizzazione, sarà il datore di lavoro stesso a doversi fare carico dell’obbligo di vigilanza. Si specifica, inoltre, che i preposti per le attività che lo prevedono, oltre alla formazione eventualmente prevista per la specifica attività, dovranno anche frequentare il corso come preposti ex accordo Stato Regioni 2011.

Questo articolo è stato pubblicato in News il da .

Informazioni su Ing. Fabio Rosito

Dal 2003 mi occupo di sicurezza sul lavoro, prima come dipendente in aziende di consulenze, poi come libero professionista. La mia attività prevede l'assistenza delle aziende nell'individuare i punti di maggior rischio e nel definire gli interventi di miglioramento necessari. Email: fabio.rosito@sti-consulenze.it Tel. 329/64.12.255

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*